Ambiente

La Cooperativa Sociale Il Germoglio dal 1999, in risposta ad una legislazione nazionale in materia di gestione dei rifiuti sempre più esigente (D.Lgs. 5 febbraio 1997, “Decreto Ronchi”) ha iniziato, grazie alla collaborazione dell’azienda Eco - Recuperi di Solarolo (RA), a far parte della prima Rete Nazionale di Raccolta differenziata di rifiuti speciali pericolosi e non.

L’attività principale è rappresentato dal Servizio ECO-BOX, ossia un servizio di raccolta differenziata dei consumabili esausti da sistemi di stampa elettronica a disposizione di Enti, aziende, uffici pubblici e privati, scuole, ecc. Grazie al servizio ECO-BOX la Cooperativa ha distribuito fino ad oggi oltre 2.500 Eco-Box nelle province di Ferrara e Rovigo, divenendo un fornitore di fiducia del servizio per oltre 2.000 aziende e uffici.

Forse non tutti sanno che una parte considerevole dei supporti per la stampa elettronica in commercio (cartucce per stampanti laser e a getto d’inchiostro), i cosiddetti “consumabili”, possono essere sottoposti a rigenerazione. Mediante procedure condotte da personale specializzato e all’ausilio di particolari macchinari ed attrezzature è possibile dare nuova vita ad un prodotto altrimenti destinato allo smaltimento (inceneritore).

Inoltre la Cooperativa offre il Servizio di Raccolta RAEE cioè i Rifiuti da Apparecchiature Elettroniche ed Elettriche e rappresentano la categoria di rifiuti in più rapido aumento a livello globale, con un tasso di crescita del 3-5% annuo, tre volte superiore ai rifiuti normali.

Facendo fronte a questa pressante necessità europea e rispondendo alle richieste dei clienti Il Germoglio con il "Servizio di Raccolta RAEE" è in grado di raccogliere anche tutti i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (PC, monitor, stampanti, fax, etc), in modo corretto e nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Non da ultimo la Cooperativa Il Germoglio è parte attiva del progetto “RAEE in Carcere”. Il progetto consiste nello smontaggio e pretrattamento dei RAEE R2 - Grandi Bianchi (lavatrici, lavastoviglie, cappe, forni ,ecc.); da parte di persone in esecuzione penale, selezionate e indicate dalla direzione dell’Istituto Penitenziario di Ferrara. Il laboratorio è stato inaugurato il 1 febbraio 2010 ed è in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, il Comune e la Provincia di Ferrara, Hera SpA e il Consorzio Ecodom.